Jaime Michaels, Radoslav Lorkovic, Jono Manson & Paolo Ercoli @ FolkClub, Turin [7 dicembre]

Jaime Michaels, Radoslav Lorkovic, Jono Manson & Paolo Ercoli


58
07
dicembre
21:30 - 23:30

 Pagina di evento
FolkClub
Via Ettore Perrone 3 bis, 10122 Torino
Per la terza Buscadero Night della nostra trentesima stagione, due songwriter di razza direttamente dal New Mexico!

Ritorna in Italia il cantautore del New Mexico Jaime Michaels, fresco dai successi ottenuti col suo ultimo disco, e per l’occasione sarà eccezionalmente accompagnato dal cantante, compositore e produttore discografico Jono Manson e dallo straordinario pianista/fisarmonicista Radoslav Lorkovic, la ‘gioia dei cantautori’, capace di valorizzare al meglio con le sue pennellate al piano e alla fisarmonica le grandi ballate dei grandi artisti con cui ha collaborato. 'Rad' ha origini croate ma è cresciuto musicalmente tra Austin Texas e il Mid West; accompagnerà Jaime e Jono e proporrà alcune sue composizioni che non hanno nulla da invidiare ai grandi classici di Randy Newman. Sul palco insieme a Jaime, Jono e Radoslav ci sarà anche il polistrumentista Paolo Ercoli, uno dei migliori suonatori Italiani di chitarra resofonica, più conosciuta come dobro, ed è anche uno dei più richiesti session man del cantautorato italiano e dei vari circuiti folk, bluegrass, country, data la sua versatilità nell’uso di altri strumenti come il mandolino e la pedal steel. In questi anni ha collaborato con artisti del calibro di Bocephus King (con cui ha suonato in occasione del Premio Tenco 2015 sul palco del Teatro Ariston di Sanremo), Kevin Welch, Jono Manson, Richard Lindgren, Malcolm Holcombe, BettySoo, Tim Grimm, Matt Harlan e molti altri.

C’è sempre stata musica nella vita di Jamie Michaels, sin da giovanissimo, da quando lo zio Joe gli insegnò i primi accordi al pianoforte a quando iniziò a cantare in latino nel coro della sua chiesa. Ma furono soprattutto i dischi dei Kingston Trio, Peter Paul e Mary e Bob Dylan ha formarlo fino all’incontro con il folksinger di Boston Tom Rush che gli fece amare il mestiere di cantautore. La carriera di Jaime continuò tra i bar e i pub di Boston e Cambridge, dove aprì concerti di musicisti del calibro di Dave Van Ronk, Doc Watson, Livingston Taylor, Jonathan Edwards etc. Negli Anni '80 si dedicò al rock e rock’n’roll dando vita a una band nel South Carolina chiamata The Truly Dangerous Swamp Band, aprendo i concerti di artisti sempre molto blasonati quali Bonnie Raitt, Little Feat e Delbert McClinton. Negli Anni '90 lasciò il mondo del rock’n’roll per tornare al suo primo amore, la musica acustica, e nel 1997 si trasferì a Santa Fe dove cominciò seriamente la sua carriera da songwriter. In questi vent’anni ha registrato 10 dischi da solista e ogni lavoro è una sintesi di tutte le sue esperienze musicali e di ogni incontro fatto lungo la lunga strada percorsa. Nel 2011 pubblica «The Man with the Time Machine» che vince il premio di album dell’anno al New Mexico Music Awards. La cosa si ripete col successivo, «Unknown Blessing», prodotto da Jono Manson e pubblicato nel 2013. Nel 2016 viene alla luce il suo ultimo disco, «Once Upon a Different Time», prodotto sempre da Jono e pubblicato dalla storica etichetta italiana Appaloosa Records, che viene accolto molto positivamente dalla critica e rimane per quattro mesi nella Top Ten della prestigiosa classifica americana del circuito delle radio folk e riceve molti premi e riconoscimenti venendo eletto miglior album dell’anno nella categoria singer/songwriters.

Nato artisticamente a New York, Jono Manson è un musicista giramondo. Con una voce e uno stile musicale che devono al soul, al blues e al rock'n'roll più tradizionale, il musicista americano ha da anni legato la propria carriera a doppio filo con l'Italia, paese che da subito lo ha accolto artisticamente e nel quale ha realizzato ben sette album oltre a molte produzioni di artisti italiani curate in prima persona. La sua avventura musicale lo ha portato in oltre venti anni a suonare in tutto il mondo e a collaborare con artisti del calibro di Joan Osborne, Blues Traveler, Spin Doctors (nati dalla sua stessa scena musicale) ma anche di leggende come Bo Diddley, Dr. John, Steve Earle, Bruce Springsteen, Sheryl Crow e Dave Matthews. Jono ha lavorato molto anche nel mondo del cinema sia come attore che come musicista grazie anche alla forte amicizia che lo lega a Kevin Costner (a cui Jono ha insegnato a suonare la chitarra) e alla stretta parentela che lo lega ai fratelli Coen. Negli ultimi anni, parallelamente alla sua attività di musicista, ha prodotto i dischi di artisti internazionali come John Popper, Jaime Michaels, Tao Rodriguez Seeger e molti altri. Manson vive a Santa Fe dove ha avviato il suo personale studio di registrazione tra le colline di Chupadero, nel quale è stato registrato per intero il disco della Barnetti Brothers Band (Massimo Bubola, Jono Manson, Andrea Parodi, Massimiliano Larocca). «Manson scrive canzoni coi fiocchi, muovendosi sulle mezze tinte dell'Americana con gusto sopraffino. In 'Under the Stone' mette in fila quindici brani solidissimi dove strofe, ritornelli e special sono tutti al posto giusto». (Musica! di La Repubblica).

Radoslav Lorkovic è un musicista incredibile. Nato a Zagabria, si è trasferito a sei anni negli Stati Uniti ed è diventato presto un pianista e fisarmonicista eclettico, in possesso di un ampissimo spettro musicale grazie alla sua moltitudine di influenze che spaziano da eleganti stili, dalla classica e jazz al blues, dal country al soul. Radoslav ha maturato uno stile unico e raffinato ed è diventato uno dei più importanti session man per i grandi cantautori americani. La sua riconoscibilissima fisarmonica, in bilico tra sonorità balcaniche e messicane, e le note malinconiche del suo pianoforte hanno fatto la fortuna di tanti artisti, sia dal vivo che su disco. Odetta, Jimmy LaFave, Greg Brown, Richard Shindell, Ellis Paul, Dave Moore, Bo Ramsey, Andy White, Ronny Cox sono solo alcuni dei grandi songwriter con cui ha collaborato nella sua carriera trentennale che lo ha portato in tour dalle taverne del fiume Mississippi ai castelli dell’Italia, dalle Isole Canarie ai villaggi Yup'ik dell'Alaska, dal Kennedy Center fino alla Carnegie Hall. Radoslav ha partecipato ai più importanti festival internazionali: Woody Guthrie Festival, WOMAD, Winnipeg, Calgary, Edmonton e Ottawa Folk Festival, Falcon Ridge Folk Festival, Mountain Stage, eTown etc etc. Oltre alla sua straordinaria attività di musicista e sideman, Radoslav Lorkovc ha realizzato diversi dischi da solista a cominciare dall’intimista «Clear and Cold» del 1990 fino all’ultimo disco live, «A piano Odissey», datato 2013.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi prossimi @ FolkClub:

Beppe Gambetta
FolkClub
Redi Hasa & Maria Mazzotta
FolkClub
Antonella Ruggiero in "Concerto Versatile"
FolkClub
Buscadero Night presenta: Tom Chacon (USA)
FolkClub
Piers Faccini (UK)
FolkClub
Pippo Pollina
FolkClub
Martyn Hayes (Ireland)
FolkClub
Riccardo Tesi & Banditaliana
FolkClub
Girotto, Servillo, Mangalavite
FolkClub
Trilok Gurtu (India)
FolkClub
Buscadero Nights presenta: Steve Forbert (USA)
FolkClub
Fabio Concato & Paolo Di Sabatino Trio
FolkClub
Buscadero Nights: Session Americana (USA)
FolkClub
James Maddock (UK)
FolkClub

Eventi più atteso in Torino :

Ludovico Einaudi a Torino
Auditorium del Lingotto
Reload Music Festival 2018 Turin (Official Event)
Reload Music Festival
Treno a vapore da Torino a Alba
da Torino a Alba
Yann Tiersen. Piano Lessons
OGR - Officine Grandi Riparazioni Torino
Chinese Man live in Torino - Hiroshima Mon Amour
Hiroshima Mon Amour
Biagio Antonacci a Torino
Pala Alpitour
Into the Wild Night | Torino
Hiroshima Mon Amour
Samuel / SOLD OUT / Hiroshima Mon Amour
Hiroshima Mon Amour
Torino Sotterranea 2 + Apericena Da Idoli !
CisalpinaTours Via Monfalcone 74 Torino
Vinicio Capossela in "I cerini di Santo Nicola"
OGR - Officine Grandi Riparazioni Torino
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!