Margin call @ CineTeatro Baretti, Turin [dal 14 su 18 novembre]

Margin call


32
14 - 18
novembre
21:00 - 20:00

 Pagina di evento
CineTeatro Baretti
Via Giuseppe Baretti, 4, 10125 Torino
Martedì 14 novembre 2017, ore 21
Sabato 18 novembre 2017, ore 18

MARGIN CALL
Regia di J.C. Chandor
[USA • 2011 • 109']

In collaborazione con i soci di Banca Etica di Torino e Aosta per il Mese della finanza etica.
Introduce il film Franco Napoli, Coordinatore dei soci.

“Margin Call” è un film che racconta davvero la crisi economica americana

Margin Call è un film da rivedere per capire la crisi finanziaria che devastò nel 2008 il sistema finanziario americano. Un tema che non smette di attirare l’attenzione di Hollywood. La ferita è profonda, e ad anni di distanza non si è ancora rimarginata.

Lo stile dell’esordiente J.C. Chandor è lento, riflessivo e compassato. La storia prende avvio dall’alto. Ultimi piani di un grattacielo di New York. Lì, a contatto con le nuvole, i flussi finanziari decollano. In uno spazio limitato di una banca che specula sul credito, con brutale freddezza vengono messi alla porta un bel po’ di dirigenti. Gli vengono concessi pochi minuti per raccogliere gli effetti personali, passare in cassa a ritirare il cospicuo assegno, a tornarsene a casa. Bisogna limare i costi.

Fra i licenziati, uno sta studiando lo stato di salute della banca. Ha intuito che non è più florido. Anzi, è sull’orlo del collasso. Ma deve mollare. Riesce però a passare la palla (la chiavetta con i dati) ad un giovane analista. Questi, un genio dei numeri, ingegnere spaziale prestato alla finanza, ci mette poco a disegnare il quadro da coma profondo. All’apertura della giornata di lavoro ci sono stati i licenziamenti. Verso le undici di sera l’analista ha scoperto il mare di guai sul quale è seduto.

Allertati i superiori, alle tre di notte i proprietari della banca sono tutti seduti, ben vestiti e pronti ad intervenire. Bisogna fare in fretta. Alle prime luci dell’alba verrà dato l’ordine. Vendere. Vendere tutto, al miglior prezzo di realizzo. Tanto ciò che si vende per l’ora di pranzo non varrà più niente. Al massimo il corrispettivo della spazzatura. La banca si salva dalla bancarotta: il resto è lacrime e sangue. Ne escono distrutti non solo i risparmi (e i risparmiatori), ma l’intero sistema economico.

È uno storia esemplare quella di Margin Call. Innanzitutto per come è scritta. Non rimanda ai tanti nomi concreti della cronaca. Non ci sono politici da tirare per la giacchetta. Né ministri o sottosegretari da consultare. Si deve operare, in fretta: e basta. L’azienda va salvata. Il resto va buttato a mare. E non ci sono pentiti, né titubanti, né indignati. Alla fine tutti in marcia compatti, verso il successo o la rovina. Tutti, anche i perdenti, hanno qualcosa di grosso da guadagnare: un bell’assegno di liquidazione.

Non è detto che storicamente la devastante crisi di Wall Street del 2008 sia cominciata davvero così. Ma il significato degli eventi raccontati in Mergin Call è davvero prossimo alla realtà. L’avidità ha causato il disastro. Poi, come la storia insegna, a salvarsi nel disastro sono sempre in pochi. Racconto dunque scritto benissimo, senza mai una parola fuori posto. Attori appropriati e misurati: una carrellata di volti, stupefacenti quanto credibili, del panorama hollywoodiano, da Demi Moore a Stanley Tucci, da Geremy Irons a Kevin Spacey.

Note

Il termine “margin call” si riferisce a quei livelli di prezzo di un titolo ai quali scatta l’escussione di un collaterale (una garanzia, in genere in denaro) messo a garanzia di un finanziamento.

Il film Margin Call si svolge nell’arco di 24 ore presso una banca d’investimento e si concentra sulla grande recessione, alla base della grande crisi economico finanziaria degli ultimi anni. La trama di Margin Call è incentrata infatti sui meccanismi della creazione e diffusione dei cosiddetti mutui subprime, ovvero di quei titoli di finanza a reddito fisso prevalentemente legati al mercato immobiliare che hanno innescato la crisi 2008-2009.

Tariffe: intero 4€ / Ridotto 3€ (under25, over65)

Trailer: cineteatrobaretti.it/cineclub/index28.htm#margin
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Torino :

Ludovico Einaudi a Torino
Auditorium del Lingotto
Depeche Mode live a Torino // Global Spirit Tour
Pala Alpitour
Bunker Big Market 07
Bunker
Treno a vapore da Torino a Alba
da Torino a Alba
Ezio Bosso. Piano Lessons
OGR - Officine Grandi Riparazioni Torino
Biagio Antonacci a Torino
Pala Alpitour
Samuel / Hiroshima Mon Amour
Hiroshima Mon Amour
Torino Sotterranea 2 + Apericena Da Idoli !
CisalpinaTours Via Monfalcone 74 Torino
Concerto di Natale Gospel
Teatro Concordia Venaria Reale
Luca Mercalli per il ciclo "Scenari di futuro"
Circolo dei lettori
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!