R.Z. Blues Band @ Jazz Club Torino, Turin [15 aprile]

R.Z. Blues Band


128
15
aprile
21:30 - 23:59

 Pagina di evento
Jazz Club Torino
Piazza Valdo Fusi · Torino · Torino, 10123 Torino
🔥 Dal blues rurale al sound elettrico contemporaneo, una serata esplosiva in un crescendo di riff micidiali e assoli taglienti 🔥

🍽🍽 Possibilità, come sempre, di prenotare per il DINNER IN JAZZ (tavolo per cena e spettacolo) lasciando un messaggio allo 011882939 o sul form apposito del sito internet jazzclub.torino.it 🍽🍽

🔥🔥🔥🔥 🔥

La R.Z. Blues Band nasce nel 2016 dalle ceneri dei Blues Painters, storico trio rock-blues che, forte di collaborazioni stellari, ha infiammato per anni i locali di mezza Europa. Dal blues rurale al sound elettrico contemporaneo, in un crescendo di riff micidiali e assoli taglienti. Una sperimentazione costante, unita ad un solido rispetto della tradizione; quella stessa tradizione che, reinterpretata, consente alla R.Z. Blues Band di distinguersi nel panorama blues del Vecchio Continente. La R.Z. Blues Band si presenta con una line-up essenziale e incisiva:
Roberto Zorzi, chitarra e voce: “the west was built on legends”, almeno così si dice. Ed è proprio nelle colline sopra la principale metropoli del nord-ovest italiano che nasce la leggenda di Roby, di mestiere chitarrista. Una passione eterna, totalizzante, un fuoco mai estinto che lo porta ad un livello tale da dividere il palco con chitarristi quali Robben Ford e Stephen Dale Petit in occasioni come il Capo D’Orlando Blues Festival, il Folk Club di Torino e lo Zelig di Milano. La sua conoscenza enciclopedica dei linguaggi delle 12 misure e la scarsa propensione a conformarsi alle mode ne fanno un frontman capace di confrontarsi con ogni occasione ci sia da imbracciare una chitarra e cantare il blues.
Francesco Vecchia, basso: musicista curioso e poliedrico, capace di valicare l’impostazione accademica ricevuta nel corso degli studi presso il Conservatorio ricamandosi addosso uno stile personale, seppur flessibile. Segue da diversi anni Roberto Zorzi in registrazioni ed esibizioni live, contribuendo alla solidità della sezione ritmica portante di ogni pezzo.
Roberto Testa, batteria: un nome consolidato del panorama musicale italiano, fondato su esperienze di alto livello (Fabio Concato, Francesco De Gregori, Enzo Jannacci, Gino Paoli, i Pooh, Antonella Ruggiero, Ornella Vanoni,…). Ospite a più riprese di stage come il Blue Note di Milano, le sue percussioni elevano il livello di qualsiasi registrazione e performance.

Il disco: Blues Gets Punky
Forgiato presso la Imagina Production, avanguardistico incubatuore musicale torinese, il lavoro di esordio della R.Z. Blues Band si presenta strutturato in 8 tracce (6 inedite e 2 tributi alla pietra miliare del blues, Robert Johnson). Una lettura qualitativamente nuova, anticonformista e “punky” di un genere musicale antico, popolare, trasversale. L’impostazione tecnica appare fedele allo spirito autentico e senza compromessi del disco: il fil rouge, perfettamente riconoscibile per un orecchio esperto, è il carattere analogico della registrazione, filtrata dalla stessa tipologia di diavolerie con cui Clapton, i Rolling Stones o i Dire Straits hanno inciso dischi immortali. Scelta controcorrente ma fondamentale per sottolineare l’intenzione diretta e coerente delle tracce. Tracce che trasudano storie di vita vissuta, cruda, non sempre a lieto fine, che possono accomunare i primi menestrelli del sud degli States con chi, oggi, fatica ogni giorno per ricavarsi un posto nel mondo, vivendo o sopravvivendo. Chi arriva alla fine di ogni giornata colmo di pensieri, preoccupazioni o emozioni e cerca di metterle in musica per condividere la sua gioia o il suo fardello quotidiano. La chitarra di Roberto satura le casse audio, dando forma alle situazioni già perfettamente descritte dal tono della sua Telecaster o della sua Lucille, valorizzata ancora di più dalle tastiere di Alessandro Orefice (collaboratore di lunga data di Levante) nel brano “Walkin’ With The Blues”.
Camminare col blues… perché il blues è un percorso, uno stato d’animo che accompagna ogni passo, una strada alla cui fine non c’è necessariamente un traguardo, una musica che, trascendendo da ogni moda, obbliga a fare i conti con la vita e le sue contraddizioni.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi prossimi @ Jazz Club Torino:

TJF 2018 / The Art of Pepper
Jazz Club Torino
TJF 2018 / Open Air Lindy Hop Night ft. 52nd Street quartet
Jazz Club Torino
TJF 2018 / Poker
Jazz Club Torino

Eventi più atteso in Torino :

Kappa FuturFestival 2018
Parco Dora Torino
Kappa Futurfestival 2018 - Parco Dora Torino - Techno Festival
Parco Dora Torino -
Vasco Non Stop Live 2018 / Torino
Stadio Olimpico
La Sagra del Pesce di Camogli
Linea Verde Viaggi by Bus Company
∑(No,12k,Lg,18Ogr) New Order + Liam Gillick: So It Goes
OGR - Officine Grandi Riparazioni Torino
Gelato Festival Torino
Torino Piazza Vittorio
COEZ live | Collegno (TO) - Flowers Festival
Flower Festival Collegno
FUORI – storie dal manicomio di Collegno 13 maggio
Lavanderia a Vapore
Alborosie / Flowers Festival
Flowers Festival
Lo Stato Sociale | Collegno (TO) - Flowers Festival
Flowers Festival
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!