Coming Together – Sessione d'ascolto n°1 @ Barriera, Torino [24 maggio]

Coming Together – Sessione d'ascolto n°1


182
24
maggio
19:30 - 21:30

 Pagina di evento
Barriera
Via Crescentino 25, 10154 Turin, Italy
Coming Together – Sessione d'ascolto n°1
A cura di ALMARE
24/05 h.19.30
Barriera presenta Coming Together – Sessione d'ascolto n°1, primo di una serie di incontri dedicati alla percezione del suono realizzato dall’associazione ALMARE in collaborazione con il ricercatore Vincenzo Santarcangelo. L’evento guida il pubblico in un percorso d’ascolto, che analizza tre diversi modelli di spazio sonoro, ognuno incentrato su un preciso rapporto tra percezione uditiva e spazialità. A ogni modello è associato un brano e una specifica modalità di ascolto, caratterizzata dalla disposizione degli altoparlanti e dalla scelta del supporto di playback. Tre ambienti distinti da attraversare per rispondere alle domande: “Dov’è… il suono?” e “cosa è il suono?”.
Coming Together è un evento che mette in risalto l’atto dell’ascolto come pratica, come ricerca attiva di un suono che non è mai dato una volta per tutte, bensì un evento che abita lo scarto interstiziale tra suono organizzato e ascolto organizzato. Non una lecture, ma un invito ad attraversare l’architettura di Barriera mettendosi in una prospettiva d'ascolto libera e in divenire. Perché, come recita uno dei brani selezionati, il suono accade sempre “somewhere, in the future”.
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Vincenzo Santarcangelo insegna al Politecnico di Torino e allo IED di Milano. Membro del gruppo di ricerca LabOnt (Università di Torino), si occupa di estetica e di filosofia della percezione. È direttore artistico della rassegna musicale “Dal Segno al Suono”, presso il MUSMA – Museo della Scultura Contemporanea (Matera). È autore di “Have Your Trip. La musica di Fausto Romitelli” (Auditorium 2014) e de «Il suono. L'esperienza uditiva e i suoi oggetti» (Raffaello Cortina 2018). Scrive per La Lettura (Corriere della Sera), Il Giornale della Musica, Artribune e il Tascabile Treccani.
ALMARE è un’associazione che si dedica ai linguaggi contemporanei che utilizzano il suono come mezzo espressivo. Fondata a Torino nel 2017, ALMARE organizza concerti, esposizioni e dibattiti, curandone sia gli aspetti comunicativi che produttivi, e fornendo un accurato supporto tecnico e logistico.
I luoghi nei quali si svolgono gli eventi cambiano di volta in volta a seconda delle esigenze del progetto. ALMARE ritiene interessante proporre un pensiero che eviti di frammentare in categorie esclusive le diverse pratiche legate al suono, ma che le sappia accogliere per portare avanti il discorso musicale/artistico osservandolo da una prospettiva comune. Questa versatilità delle condizioni di ascolto, garantisce l’accoglienza di un pubblico trasversale e polivalente, generando possibilità di creazione e fruizione in continua mutazione.
ALMARE collabora attualmente con istituzioni nazionali e internazionali quali Cité International Des Arts di Parigi e ha coinvolto artisti e filosofi quali Enrico Malatesta, Adam Asnan, Luca Garino, Vincenzo Santarcangelo e il collettivo di artisti Mastequoia.
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Barriera è un’associazione no-profit fondata nel 2007 da un gruppo di collezionisti. Barriera ospita uno spazio espositivo, una sala per incontri e un deposito di opere all’interno di un’ex fabbrica farmaceutica in Barriera di Milano — quartiere operaio e multiculturale di Torino. Dal 2016 Giulia De Giorgi, Sergey Kantsedal, Clara Madaro e Maria Elena Marchetti hanno preso in gestione lo spazio.
Dal 2018 la programmazione di Barriera è suddivisa in tre contenitori che riflettono la sua natura policentrica: MIRROR e Colazione (Barriera Classic); progetti ospitati di altre realtà artistiche (Barriera Host); mostre/eventi curati da uno o più membri del gruppo, orientati alla condivisione di pratiche e la sperimentazione di format (Barriera Dwell). Tutte e tre sono coordinati da Sergey Kantsedal.
|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||| ||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Barriera presents Coming Together – Listening session n ° 1, first of a series of meetings hinged on sound perception curated by ALMARE association in collaboration with the researcher Vincenzo Santarcangelo. The event guides the audience on a listening path, analysing three different models of sound space, each one focused on a specific relationship between auditory perception and spatiality. Each model is associated with a composition and a particular listening mode, as well as the speaker layout and the choice of playback support. Three distinct environments answering the questions: «Where is Sound?» and «What Sound is?»
Coming Together is an event that highlights the listening as a practice, as an active research for a sound never given once and for all; an event that inhabits the interstitial terrain between organized sound and organized listening. Not a lecture, but an invitation to cross the Barriera’s architecture putting yourself in a free listening perspective. Because, as stated in one of the presented tracks, the sound always happens «somewhere in the future.»
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Vincenzo Santarcangelo, PhD in philosophy of mind, teaches at the Politecnico di Torino. He is member of the research group LabOnt (Università di Torino). He has been visiting PhD student at the Cognition Institute at Plymouth University. His research is focused on philosophy of perception and musical aesthetics. He is the artistic director of the musical festival “Dal Segno al Suono”, at the MUSMA Museo della Scultura Contemporanea (Matera). His last book is Il Suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti (Raffaello Cortina 2018). He regularly writes for Corriere della Sera, Artribune, Il Giornale della Musica.
ALMARE is an association hinge on contemporary practices that use sound as an art medium. Founded in Turin in 2017, ALMARE organizes concerts, exhibitions and public talks, taking care of communication and production, and providing accurate technical and logistical support. According to the project needs, the location changes time by time. ALMARE does not separate the different sound practices into keeping-out-categories, but fully accepts them all, in order to carry forward a musical/artistic proposal from an inclusive perspective. This versatility of listening conditions guarantees the welcome of transversal and polyvalent audience, and brings to light ever-changing possibilities for creation and fruition. ALMARE is currently collaborating with national and international institutions such as Cité International Des Arts in Paris and has involved artists and philosophers such as Enrico Malatesta, Adam Asnan, Luca Garino, Vincenzo Santarcangelo and the Mastequoia artist collective.
||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||
Barriera is a non-profit association founded in 2007 by a group of collectors. Barriera hosts an exhibition space, a meeting room and art-storage in a former pharmaceutical factory in Barriera of Milan — a working and multicultural neighborhood of Turin. Since 2016 Giulia De Giorgi, Sergey Kantsedal, Clara Madaro and Maria Elena Marchetti have taken over the space.
Since 2018 Barriera’s program has been dividing into three containers that reflect it's polycentric nature: historical projects such as Mirror and Colazione (Barriera Classic); hosted projects of other cultural entities (Barriera Host); projects and events curated by one member of the group, oriented to the sharing of practices through the experimentation of format (Barriera Dwell). All three are coordinated by Sergey Kantsedal.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Torino :

Sushi Festival Torino
Turin, Italy
Kappa FuturFestival 2018 Official EVENT
Parco Dora Torino
Vasco Rossi live a Torino • 1 giugno
Stadio Grande Torino - Olimpico
Kappa FuturFestival 2018
Parco Dora Torino
Kappa Futurfestival 2018 - Parco Dora Torino - Techno Festival
Parco Dora Torino -
Droni di San Giovanni 2018
Piazza Vittorio Veneto Torino
Vasco Non Stop Live 2018 / Torino
Stadio Olimpico
Vasco Rossi live a Torino • 2 giugno
Stadio Grande Torino - Olimpico
COEZ live | Collegno (TO) - Flowers Festival
Flower Festival Collegno
Alborosie / Flowers Festival
Flowers Festival
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!